English

Dal 2012 i vigneti sono a rigorosa conduzione biologica certificata, con l'esclusione dunque di ogni prodotto di sintesi, e l'impiego di soli rame e zolfo. La concimazione è organica, con il sovescio di varie specie di leguminose, ed è praticato l'inerbimento.

Vigneto

Vigneto Rocco

Il Vigneto Rocco, posto immediatamente a N-O della cantina, si estende per ca. 1,25 ha, ed è suddiviso in una vigna di barbera (ca. 1 ha) risalente al 1955, e in una di dolcetto (ca. 0,25 ha) risalente al 1970: entrambe sono state riconosciute dalla Regione Piemonte nel 2013 come meritevoli di iscrizione all'albo regionale delle menzioni vigna (soggette quindi a un disciplinare ancor più rigoroso di quello normale delle rispettive docg).

Vigneto

Vigneto Gaggero

Il Vigneto Gaggero, posto a O della cantina, appena al di là di un piccolo rio che attraversa la proprietà, si estende per ca. 1 ha, ed è suddiviso in una vigna di barbera (ca. 0,65 ha) risalente al 1970 e una di dolcetto (ca. 0,3 ha) variamente risalente al 1970, 1990 e 1996, con una minima porzione di cortese (ca. 0,05 ha).

Vigneto

Vigneto Vicario

Il Vigneto Vicario, posto a S-O della cantina, si estende per ca. 2 ha, ed è suddiviso in una vigna di barbera (ca. 0,4 ha) risalente al 1970 e al 2002, in una più estesa di dolcetto (ca. 1,3 ha) risalente al 1996 e al 2000, e una di cortese (ca. 0,3 ha) risalente al 1984.

Vigneto

Nuovi Impianti

I nuovi impianti datano 2013 e riguardano 0,3 ha di albarossa (un incrocio tra barbera e nebbiolo di Cherasco, messo a punto dal prof. Dalmasso negli anni '30), posti a O del Vigneto Rocco, e 0,4 ha di nebbiolo, collocati subito a N del Vigneto Vicario.